Oggi giuro: mi ero impegnato a battere la scemenza della burocrazia italiana, postandovi un plausibile modello fake per l’immancabile nuova ondata della parainfluenza che fate passare per la peste bubbonica denominata “Covid-19”, questo:

Pensavo di aver battuto con un colpo di fantasia le invenzioni reali italiche. Poi mi imbatto in un articolo in cui si scrive, in sintesi, che a Bari non medici cureranno non malati : la loro demenzialità mi ha battuto di nuovo…🤮

SI fatti: se pensavate che con l’avvicinarsi della bella stagione e il calo dell’attenzione nei confronti dell’emergenza Covid, in virtù anche di numeri che fanno guardare al futuro con ottimismo, certe follie tutte italiane sarebbero andate in archivio, sappiate che purtroppo vi sbagliate. E di grosso. Leggere per credere quanto accaduto in queste ore all’ospedale San Paolo di Bari, dove di fatto è stato attivato un reparto gestito da non dottori che si occuperanno di “non malati”.

Ma, alle volte, il confine con il grottesco viene superato. E così ecco che l’Asl di Bari, come riportato da Repubblica, ha attivato all’interno dell’ospedale San Paolo del capoluogo pugliese un reparto Covid gestito solo da infermieri, che assistono pazienti positivi ma asintomatici o con lievi sintomi che sono arrivati in ospedale per altre patologie

Si tratta del primo reparto a gestione infermieristica in Italia e che permette di proseguire il programma terapeutico impostato al momento del ricovero. Il reparto si trova al settimo piano e ha cinque posti letto in quattro stanze. “Il progetto – ha spiegato l’Asl – anche in futuro nel passaggio dalla fase pandemica a quella endemica potrà aiutare ad allentare la pressione nei reparti no Covid e i ricoveri negli ospedali Covid”.

Viene da chiedersi, in tutto questo, a cosa serve isolare persone con sintomi lievi da Covid in un reparto specifico, assistiti soltanto da infermieri, quando gli stessi scienziati hanno sottolineato tante volte come la forma attuale della malattia porti pochissimo pericolo alla salute dei pazienti. Anche in passato, tra l’altro, le stime sulla mortalità del virus sono state gonfiate in maniera pesante, come ammesso soltanto oggi da medici e specialisti. A conferma di un’emergenza che ha fatto decisamente comodo ai nostri governanti.

Fonte

/ 5
Grazie per aver votato!