In un distretto di Tokyo è stato messo a punto un ristorante dal nome particolare “Il ristorante degli ordini sbagliati”. Questo perché anche il personale è molto particolare, in quanto si assumono solo camerieri affetti da demenza.


Sappiate che per questo motivo, con molta probabilità, non vi arriverà il piatto scelto dal menù, ma forse, quello del vicino di tavolo. Il proprietario assicura comunque che le pietanze sono tutte ottime e. poiché il fine è quello di inserire nella società anche persone con problemi di Alzheimer, i clienti sono disposti ad adattarsi alle “sorprese”

In Giappone, dice il fondatore Shiro Oguni, la demenza è misconosciuta e gli ammalati vengono emarginati. Il ristorante nasce per affrontare due sfide: quella di una società che non ammette l’errore e quella demografica, di un Paese che invecchia velocemente. «Vogliamo diffondere il messaggio che, demenza o no, è possibile vivere insieme in armonia».

 

/ 5
Grazie per aver votato!