Negli ultimi due anni, molte sono state le vittime e le piangeremo sempre. Abbiamo fatto una guerra contro il virus ed adesso ci troviamo faccia a faccia con una “vera guerra” e si, pare proprio che sia giunto il momento di dire “basta”. Basta alla propaganda, basta al giornalismo di parte, quello fazioso. Basta al “pensiero unico e dominante”: il giornalismo deve crescere e svilupparsi all’interno dell’unico vero criterio che lo dovrebbe contraddistinguere: la ricerca della verità!
Grazie a quanti stanno lottando perché l’Informazione sia “realmente” e finalmente, libera e vera!

E grazie perché sappiamo quanto coraggio occorra per essere “veri”, soprattutto quando si scopre che l’altra parte, quella che vorrebbe conformare tutti quanti sotto la stessa ipocrita bandiera monotematica, inizia a schedarti tra i nemici del potere.
E’ quanto sta facendo il governo Ucraino, attraverso un sito dal nome tanto inquietante, quanto tristemente comico: “Il PACIFISTA“, guardate con attenzione il video dell’amico Andrea Lombardi:
Potreste scoprire di essere schedati anche voi e così potrete dire, urlare, di aver contribuito al raggiungimento della pace combattendo una guerra fatta di parole e non con le armi, come Nato vorrebbe che fosse, come gli Usa vorrebbero, come quelle fornite dal governo italiano a quello ucraino-filo-nazista il cui leader, una mezza tacca comica, patologicamente megalomane, pare essere alla ricerca dell’estinzione dell’umanità: questo, infine accadrebbe con lo scoppio di un conflitto nucleare e globale!
Valerio Villari
/ 5
Grazie per aver votato!